Comunità Montana Cadore Longaronese Zoldo

Provincia di Belluno - Regione del Veneto

Home page Posizione:  » [H] Home Page Cadore, Longaronese, Zoldo » Comunità Montana Cadore Longaronese Zoldo » Servizi » Politica ambientale


POLITICA AMBIENTALE

La Gestione Forestale Associata, costituita preso la Comunità Montana Cadore Longaronese Zoldano, in qualità di organizzazione che si dedica alla gestione del territorio e delle risorse silvo-pastorali appartenenti ai Comuni deleganti, ritiene indispensabile gestire i propri aspetti ambientali e ridurre gli impatti delle sue attività sull'ambiente circostante.

Per questo motivo, si propone di operare con un Sistema di Gestione Ambientale che vuole essere conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 14001, alla legislazione e regolamentazione forestale ed ambientale applicabili e agli altri accordi o regolamenti sottoscritti dall'Organizzazione stessa.

L'Alta Direzione, formata dal Presidente della Comunità Montana e dalla Conferenza dei Sindaci dei Comuni di Castellavazzo, Ospitale di Cadore e Zoppè di Cadore, si impegna a realizzare misure organizzative e tecniche atte alla prevenzione dell'inquinamento e al miglioramento continuo delle prestazioni ambientali, in particolare si impegna a conseguire:

  • il controllo consapevole degli impatti ambientali che derivano dalle attività di gestione forestale, riducendo quelli negativi e il rischio dì inquinamento e potenziando quelli positivi;
  • il miglioramento delle professionalità tecnica, e della consapevolezza ambientale degli operatori del settore;
  • una buona gestione forestale iniziando a considerare i criteri e gli indicatori validi per il Veneto;
  • una migliore definizione delle responsabilità gestionali in seno all’organizzazione non solo nel campo prettamente forestale;
  • la preparazione ed ampliamento degli impegni di gestione ambientale anche alle attività diverse da quelle forestali; 
  • il miglioramento della gestione degli scarti verdi.

Si impegna, inoltre, nei limiti delle proprie possibilità e competenze amministrative, a mettere in atto misure operative e promozionali per incentivare le attività e valorizzare i prodotti della filiera foresta-legno, collaborando e coordinandosi in questo con altre strutture pubbliche e private ed autorità locali. Particolare attenzione è rivolta all'uso del legno di provenienza locale per incentivare segherie e falegnamerie, nonché alla tutela e valorizzazione del paesaggio alpino tradizionale per favorire il turismo.

L'Alta Direzione, attraverso l'attuazione del SGA, si propone anche di rafforzare fra i propri dipendenti la cultura della sicurezza sul lavoro.

La diffusione della cultura di gestione ambientale all'interno e all'esterno dell'organizzazione riveste importanza fondamentale:

  • si intende creare nei propri dipendenti un'attenzione sempre maggiore nei confronti della tutela ambientale mediante riunioni informative, addestramento e audit periodici e preferire fra i collaboratori esterni, i fornitori e gli appaltatori coloro che diano garanzia di qualità ambientale;
  • si intende porre in essere un'attività di sensibilizzazione dei frequentatori del territorio, per mettere in evidenza anche al vasto pubblico l'interesse che il mantenimento dei boschi, attuato attraverso una gestione efficiente delle attività forestali e attenta agli impatti ambientali ed alla prevenzione dall'inquinamento, può avere per tutta la collettività; 
  • si intende offrire, agli utenti e ai cittadini interessati, oltre alla professionalità ed efficienza organizzativa, anche consulenza in merito all'ambiente e alle risorse forestali, spiegando quale comportamento tenere per contribuire alla tutela dei boschi e della montagna e per rispettare le tradizioni e l'identità culturale della zona; segnalando anche l'importanza di utilizzare prodotti legnosi derivanti da una corretta gestione forestale e dando consigli su come fruire in maniera etica e responsabile dell'ambiente circostante.

Politica ambientale (Documento in formato .pdf di Adobe Acrobat da 135 KByte)