Comune di Veronella

Provincia di Verona

Home page Posizione: » Comune di Veronella » Servizi » Raccolta Differenziata

Servizi

 

Raccolta Differenziata

                         COMUNE DI VERONELLA                         

  per informazioni:

acquisto sacchetti rifiuti

ufficio demografico

0442 - 450607

tasse comunali

ufficio ragioneria

0442 - 450602

trasporto e raccolta rifiuti

ufficio tecnico

0442 - 450610

 

    

Calendario Raccolta Differenziata anno 2010

 

MODALITA' DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI   

  Raccolta porta a porta:

verde:

utilizzare sacchetto bianco trasparente

GIOVEDI

mensile da Dicembre a Febbraio

quindicinale Marzo, Ottobre e Novembre

settimanale da Aprile a Settembre

secco non reciclabile:

utilizzare sacchetto giallo trasparente

 MERCOLEDI

( tutte le settimane )

umido:

utilizzare sacchetto Mater-bi inserito nella pattumiera verde

  MARTEDI e VENERDI

( tutte le settimane )

plastica/lattine:

utilizzare sacchetto trasparente

 SABATO

( ogni 15 giorni )

carta/cartone:

utilizzare contenitori in carta/cartone o legare in pacchi

 SABATO

( ogni 15 giorni )

vetro:

il materiale deve essere conferito sfuso all'interno dell'apposito contenitore giallo

 MERCOLEDI

( mensile )

ingombranti e durevoli:

il ritiro dei rifiuti ingombranti sara' effettuato su richiesta mensilmente al numero verde gratuito

Tel. 800-114488

massimo 3 pezzi a utenza

  SERVIZIO su CHIAMATA

Lunedi-Giovedi 8.30/13.00    14.00/17.30

Venerdi 8.00/12.300

 

N.B.: I servizi di raccolta hanno inizio alle 5:00 del mattino pertanto sacchi e contenitori dei rifiuti vanno posizionati all'esterno della propria abitazione sul marciapiede o lungo la strada pubblica, la sera prima del giorno di raccolta dopo le ore 20:00.    

Raccolta contenitori stradali:

pile esaurite:

vanno conferiti negli appositi contenitori posti anche all'inteno degli Uffici Pubblici e Scuole

farmaci scaduti:

devono essere conferiti negli appositi contenitori presso la farmacia

 T e / o F:

i contenitori di prodotti tossici o infiammabili devono essere conferiti nell'apposito contenitore contraddistinto " T e / o F "

Tipologie ed elenco dei rifiuti:

CARTA E CARTONE


 

   SI

  • giornali e riviste
  • libri, quaderni
  • fotocopie e fogli vari
    (togliendo parti adesive, in plastica o metallo)
  • cartoni piegati
  • imballaggi di cartone
  • scatole per alimenti
  • blister
  • cartone per bevande (salvo diverse indicazioni da parte del gestore del servizio di raccolta

   NO

  • nylon
  • cellophane e borsette
  • copertine plastificate
  • carta oleata
  • carta carbone
  • pergamena

VETRO

   SI

  • bottiglie in vetro (anche con il tappo)
  • vasi di vetro (anche con il coperchio in metallo)
  • bicchieri
  • vetri vari anche se rotti
  • cristallo

   NO

  • oggetti non in vetro
  • oggetti in ceramica e porcellane
  • lampadine

LATTINE

 

    SI

  • lattine in alluminio (con il simbolo AL)
  • scatolette e lattine in banda stagnata
  • contenitori in metallo (pelati, tonno)

   NO

  • contenitori etichettati "T" e "F"

BOTTIGLIE DI PLASTICA E ALTRI IMBALLAGGI DI PLASTICA

   SI

  • bottiglie di acqua e bibite
  • shampoo
  • flaconi per detergenti
  • prodotti cosmetici liquidi
  • contenitori per liquidi in genere (piccole taniche)
  • film di nylon
  • borsette
  • polistirolo
  • contenitori dello yogurt e dessert

   NO

  •  tutti gli altri tipi di plastica vanno nel secco non riciclabile

RIFIUTO DA DISCARICA

 

    SI

  • gomma
  • cassette audio e video
  • CD
  • cellophane
  • piatti e posate di plastica
  • secchielli
  • bacinelle
  • giocattoli
  • penne
  • piccoli oggetti in plastica e bakelite
  • carta carbone
  • carta oleata
  • carta plastificata
  • calze di nylon
  • stracci non più riciclabili
  • cocci di ceramica
  • pannolini, assorbenti
  • cosmetici
  • polveri dell'aspirapolvere
  • scarpe vecchie
  • piccoli oggetti in legno verniciato
  • lampadine
  • oggetti in plastica

    NO 

  • rifiuti riciclabili

UMIDO

 

   SI

  • scarti di cucina
  • avanzi di cibo
  • alimenti avariati
  • gusci d'uovo
  • scarti di verdura e frutta
  • fondi di caffè
  • filtri di the
  • escrementi, lettiere di piccoli animali domestici
  • fiori recisi e piante domestiche
  • pane vecchio
  • salviette di carta unte
  • ceneri spente di caminetti
  • piccole ossa e gusci di cozze

   NO 

  • pannolini, assorbenti
  • stracci anche se bagnati

SFALCI E RAMAGLIE

    SI

  • ramaglie
  • potature di alberi
  • foglie
  • sfalci d'erba e siepe
  • piante senza pane di terra
  • residui vegetali da pulizia dell'orto
  • legno e segatura non trattata
  • cassette e bancali

   NO

  • nylon
  • cellophane e borsette
  • vasi di plastica per piante
  • metalli vari e sassi
  • terriccio

R.U.P. Rifiuti Pericolosi

  Pile

    SI

  • pile a stilo (per torce, radio, ecc.)
  • pile a bottone (per calcolatrici, orologi, ecc.)

   NO

  • batterie per auto

  Farmaci

   SI

  • sciroppi
  • pastiglie
  • flaconi
  • pomate
  • fiale per iniezioni
  • disinfettanti

Etichettati  "T" e/o "F"

   SI

  • colle
  • cera per legno
  • acetone per unghie
  • antitarli
  • tintura per scarpe
  • smacchiatori
  • isolanti
  • solventi
  • acetone
  • acidi
  • adesivi
  • mastici
  • diluenti
  • antiruggine allo zinco
  • petrolio bianco
  • acquaragia
  • antiparassitari
  • topicidi
  • battericidi
  • diserbanti
  • insetticidi
  • bombolette spray (con gas infiammabile, con CFC)
  • bianchetti e trieline

INGOMBRANTI

 

   SI

  • poltrone e divani
  • materassi
  • imballaggi per elettrodomestici non in cartone
  • lastre di vetro intere e specchi
  • damigiane
  • grosse taniche
  • reti per letti
  • mobili vecchi

     NO

  • bidoni tossici
  • residui industriali e agricoli nocivi
  • carta e cartoni
  • verde

BENI DUREVOLI

   SI

  • frigoriferi
  • lavastoviglie e lavatrici
  • televisori
  • computer
  • videoregistratori
  • forni elettrici
  • Hi-Fi
  • stampanti

  FERROSI

   SI

  • biciclette
  • porte e finestre
  • giocattoli
  • lampadari
  • rubinetti
  • ringhiere

   NO

  • frigoriferi
  • forni elettrici
  • computer
  • stampanti
  • televisori

INDUMENTI USATI E PELLAMI

   SI

  • abiti
  • maglieria
  • biancheria
  • cappelli
  • borse
  • cuoio e pelli

     NO

  • rifiuti e scarti tessili
  • carta
  • metalli
  • plastica
  • vetro

ALTRI RIFIUTI RICICLABILI

   SI

  • rifiuti edili
  • pneumatici
  • olii esausti
  • batterie per auto
  • cartucce toner, nastri, ink jet
  • cartone per bevande

Il consumo consapevole

La produzione di rifiuti pro-capite aumenta di giorno in giorno e, nonostante gli sforzi, le discariche "scoppiano". Lo smaltimento di rifiuti solido urbani è sempre stato effettuato con l'ammassamento, in discariche piu' o meno grandi, poste nelle immediate vicinanze dei centri di cui erano a servizio; sopportate malvolentieri dagli abitanti vicini ma necessari in mancanza di un serio piano alternativo di smaltimento. L'espandersi delle zone urbanizzate contestualmente all'esaurimento di cave naturali per l'espletamento della funzione di discarica, ma anche la maggior attenzione che si è creata nei confronti dell'ambiente, ha portato all'impossibilita' di proseguire su questa strada costringendo a cercare nuove vie da percorrere. Per questo la raccolta differenziata diventa la soluzione piu' razionale, perche' con essa possiamo concretamente ridurre i rifiuti da smaltire in discarica. Quindi riduzione dei rifiuti, riutilizzo del materiale costituente il rifiuto raccolto e recupero sono le basi necessarie per affrontare il problema dello smaltimento dei rifiuti solido urbani.

Noi tutti dovremmo essere consapevoli di essere una, parte del complesso meccanismo che puo' aiutare l'ambiente e noi stessi a vivere meglio.           

Inoltre, per la nostra spesa cerchiamo di orientarci verso un consumo eco-compatibile, scegliere prodotti, quando è possibile, confezionati con minor imballaggio, evitare il piu' possibile usa e getta, aquistare frutta e verdura al banco, evitando quella pre-confezionata o imballata:

ARTICOLI DA GETTARE

  • ARTICOLI DA GETTARE
    Evitiamo di comperare stoviglie, posate, tovaglie, accendini, lattine e barattoli da gettare.

BORSA DELLA SPESA

  • BORSA DELLA SPESA
    Ricordiamoci di riutilizzare la borsa della spesa, soprattutto se è di plastica, evitando di comprarne una nuova ad ogni spesa.

IMBALLAGGI MENO INQUINANTI

  • IMBALLAGGI MENO INQUINANTI
    Cerchiamo di ridurre il più possibile gli imballaggi, cioè tutte le scatole e i contenitori di cartone, plastica, metallo o analoghi che hanno contenuto detersivi, liquidi, polveri, alimenti, tutte le bottiglie di vetro, plastica, lattine, latte metalliche di ogni tipo, contenitori di plastica espansa, involucri di plastica, reticelle per frutta, bustine per tè, zucchero, confezioni di medicinali, di cosmetici, sacchi e sacchetti. Non dimentichiamoci, inoltre, tutte le carte per usi alimentari che avvolgono i nostri prosciutti, formaggi, eccetera.

ALIMENTI DI STAGIONE SENZA IMBALLAGGIO

  • ALIMENTI DI STAGIONE SENZA IMBALLAGGIO
    Evitiamo gli scatolami, gli involucri di plastica e di cartone, i cibi surgelati dall'imballaggio dispendioso. Comperiamo verdura e frutta fresca di stagione: richiede un basso consumo energetico per la produzione, la conservazione ed il trasporto, crea poco imballaggio e permette la scelta della quantità voluta dal cliente.

BOTTIGLIE RIUTILIZZABILI

  • BOTTIGLIE RIUTILIZZABILI
    Riportiamo al negozio i vetri che si possono rendere. Non gettiamoli nella spazzatura o, peggio, lasciamoli in giro; riponiamoli negli appostiti contenitori per il vetro da riciclare.

DERRATE ALIMENTARI

  • DERRATE ALIMENTARI
    Una buona gestione dell'economia familiare consiglia di acquistare solo la merce di cui effettivamente abbiamo bisogno e nella quantità minima possibile, compatibilmente con le nostre esigenze di tempo; in questo modo aiuteremo ad evitare gli sprechi di alimenti, ridurremo gli imballaggi e contribuiremo a risparmiare sul nostro bilancio e su quello della comunità.